Esclusività sessuale

 

Se ti rendi conto che la regola dell’esclusività sessuale serve per non doverti confrontare con la libertà del tuo partner, ti rendi anche conto che è insensato pretendere di imporla.

 

 

Può anche essere poetico che una coppia si accorga di aver avuto esclusività sessuale per tanti anni, ma imporre a priori l’esclusività non è affatto poetico.

 

L’esclusività sessuale non ha molto a che vedere con la fedeltà, che è piuttosto l’impegno nei progetti comuni, la sincerità e la fiducia che ne emerge.

 

Ti ha chiesto l’esclusività sessuale e tu pensi che sia un segno di amore. E perché mai? 

 

D’altra parte c’è chi si sente amato solo se c’è esclusività sessuale, c’è chi si sente amato se c’è fedeltà sentimentale, e chi se c’è nuda onestà e condivisione dei comportamenti.

Ognuno vive i sentimenti a proprio modo, e in tutti i modi, se c’è accordo, c’è un bel rapporto.

 

Ma se non c’è accordo e l’esclusività sessuale è imposta, ci saranno bugie, e...

  • sensi di colpa
  • sfiducia
  • stress
  • rabbia
  • ricatti
  • recriminazioni
  • accuse
  • giustificazioni
  • confronti
  • giudizi
  • vittimismi
  • ritorsioni
  • bronci
  • moralismi
  • rancore
  • gelosie
  • discussioni sul giusto e sullo sbagliato, sul vero e sul falso...

Guai se fai dell’esclusività sessuale il tuo idolo per giudicarti bene e per non coinvolgerti in altre relazioni.

 

Ogni relazione è unica, e in questo senso è esclusiva.

Quando Margherita aveva 6 anni mi disse “io, Giulia, e Martina, siamo le tre uniche di Stefano”.

 

 

 TORNA A "GUARIRE DALL'INNAMORAMENTO"